Corso di Paella a Valencia

Corso di Paella a Valencia

0 1375

Living Valencia lancia un’altra esperienza unica ed emozionante: il “Corso di Paella a Valencia.”?

?Il riso è senza dubbio l’alimento base in molte parti dell’Asia comprese in zone d’Italia con il famoso risotto, ma è chiaro che a Valencia il trattamento riservato al riso è ,senza affatto esagerare, come quello per la religione .?

?Le enormi risaie che circondano l’Albufera e i campi sparsi per la regione di Ribera hanno convertito il riso è insieme alle arance, in alimento base dell’alimentazione valenziana.? ?Non c’è dubbio che i turisti che viaggiano in tutta la provincia di Valencia associno Valencia al Mar Mediterraneo e agli aranceti e al riso.?

?In quasi tutte le famiglie o gruppi di amici in Valencia, durante il week-end si riuniscono attorno ad una Paella, sia nelle case e sia nei ristoranti, per tale motivo che la zona è piena di ristoranti che cucinano il riso, per tutti i prezzi.?

?Data la diversità della provincia di Valencia, la paella non ha una ricetta unica.? ?E’ certo che a Valencia c’è un grande dibattito sulla ricetta originale della paella, anche in aree come la regione di Ribera oppure l’Horta a volte diventa un motivo di controversia.? ?Per molte persone è un problema minore e la questione reale da affrontare e discutere è come riconoscere i ristoranti che offrono paella industriale screditando il concetto della Paella.?

  paella

La realtà dimostra che determinare categoricamente la ricetta per la Paella è molto complesso, in quanto sia nelle famiglie e sia nei ristoranti vi sono diverse varietà per l’area in cui si trovano.?

?Non c’è dubbio che la base della paella è la carne, poi verdure e riso cucinati, preferibilmente con fuoco a legna.? ?Ma fin dall’inizio vi sono differenze, perché la base è il pollo e il coniglio, ma c’è una lunga tradizione di aggiungere ad esempio il fegato, tradizione che qualcuno critica, la stessa cosa accade con le verdure, tra cui fagiolini e fagioli, ma molti valenciani aggiungono carciofi per insaporire la paella, ma anche questo è criticato da alcuni.? ?Ciò che è chiaro è che l’orto di Valencia è molto ricco, per esempio l’Horta è piena di colture di carciofo e questo ha fatto si che molti valenciani l’abbiano incluso nella ricetta.?

?Inoltre viene aggiunto pomodoro grattugiato, zafferano, peperoncino dolce tritato e molti valenciani aggiungono,quando l’acqua bolle, lumache e rosmarino.? ?Un esempio più ampio di Paella si trova nella zona di Safor, dove si è sviluppata in maggior quantità l’usanza di cucinare il riso insieme al pesce, data la vasta disponibilità di questa materia prima.?

 [youtube height=”315″ width=”420″]http://www.youtube.com/watch?v=V2CBP7m77N8[/youtube]

Con il passare del tempo hanno avuto luogo cambiamenti, molte persone non cucinano più la paella a legna, molte persone non mangiano più la paella direttamente dal paellero e non la mangiano più con il cucchiaio di legno, ma certamente l’essenza della Paella non si è persa e forse è la più grande risorsa salutare di cui Valencia gode, il suo futuro non viene messo in discussione.?

?A Valencia città si può godere di eccellenti Paella e vicino alla zona Canovas gustare la paella di pollo al ristorante Casa Roberto, in zona Plaza de Toros una paella di pesce presso Raïm o sulla spiaggia un piatto di riso al ristorante Marcelina, Casa Navarro o Casa Carmela.?

?Ci sono anche altri ristoranti dove potrete gustare una paella e sulla spiaggia L’Estimat, il Nazareth o nel ristorante l’ Aquilino oppure nel centro della città, presso La Riua, oppure un piatto di riso mielato in ristoranti come la Pitusa .?

?Noi offriamo un’ esperienza ancor più interessante e divertente “Un corso di Paella”.Allo stesso prezzo che in un ristorante, potrete comprare al Mercato Centrale di Valencia, realizzare tre tapas,cucinare una paella insieme ad un cuoco nel centro di Valencia … e godere di una eccellente paella fatta appositamente per voi.?

?Vieni a Valencia e beneficia di uno dei nostri appartamenti e l’esperienza di cucinare un’autentica Paella.?

Per ulteriori informazioni: info@livingvalencia.com

TAMBIÉN TE PUEDE INTERESAR

SIN COMENTARIOS

Deja un comentario