Perdersi per le strade di Valencia in modo divertente!

Perdersi per le strade di Valencia in modo divertente!

0 1102

Il punto chiave di un viaggio in famiglia è adattare i nostri programmi a tutti, realizzando tutto ciò che ci piace senza che nessuno si annoi.

Per questo motivo, dobbiamo organizzare la giornata con un pensiero chiaro: qualsiasi sia il programma possiamo divertirci tutti se sappiamo adattarci.

In Valencia risulterà molto semplice organizzare giornate divertenti per tutti, combinando divertimento e cultura senza dimenticare gli interessi dei più piccoli. Nella Guida turistica con bambini in Valencia vi proponiamo tre alternative che di sicuro vi piaceranno.

28985_800x600_pasport

Centro  storico

 

Nel Barrio del Carmen incontreremo i principali monumenti storici e così tanti luoghi interessanti da perdersi visitandolo. Un agglomerato di stradine e rientranze nelle quali scopriremo infinità di angoli affascinanti di origine musulmana e cristiana.

Possiamo addentrarci nel Mercado Central, uno dei principali monumenti rappresentativi dell’architettura dell’inizio del XX sec., il cui arco di ferro e la cupola conferiscono un tratto distintivo. Al suo interno possiamo comprare prodotti gourmet o frutta e verdure fresche e di qualità. All’uscita, di fronte, vi è la Lonja de la Seda, gioiello gotico mediterraneo dalla visita obbligata. La visita piacerà ai più piccoli anche per le impressionanti vetrate, e soprattutto perchè non è una visita estremamente lunga.

E una volta usciti… AVVENTURA! I vicoli di cui abbiamo parlato ci porteranno verso negozi vintage, noleggio bici, prodotti tradizionali valenciani e, in un modo o nell’altro, arriveremo nel cuore del centro storico: la Plaza de la Virgen; lì potremo visitare la cattedrale e la basilica e salire sul Miguelete con le scale a chiocciola, per apprezzare la vista di tutto il centro antico di Valencia dal campanile.

Ai bambini piacerà, soprattutto se gli diremo che c`é una sorpresa. Quale? Se proseguiamo passeggiando per la strada Caballeros per arrivare alle Torres de Quart, durante il cammino ci imabatteremo nel… Museo de los Soldaditos de Plomo (museo dei soldatini di piombo)! Un luogo che attrae grandi e piccoli. Più avanti delle Torres de Quart possiamo realizzare i desideri degli amanti della natura, visitando il giardino botanico.

Città delle Arti e delle Scienze

panoramica_cac_nocturna

La Città delle Arti e delle Scienze è un luogo di grande attrattiva per grandi e piccoli, e benché la visita sia un po’ faticosa, il divertimento è assicurato! Vi consigliamo di effettuare la visita al mattino e andare, soprattutto, all’Oceanografico. Sebbene tutti gli edifici siano interessanti, il giro tra mari e oceani affascina sempre tutti i bambini. Dopo aver terminato la visita sarà divertente prendere le bici e pedalare per il Giardino del Turia, passeggiata che avrà la sua prima tappa nel parco di Gulliver, un parco tematico formato dalla famosa figura del personaggio letterario, nel quale sono situati divertentissimi scivoli. Mentre i bambini giocano, i genitori possono rilassarsi nelle caffetterie vicine. Possiamo proseguire la passeggiata per il cuore verde di Valencia e culminare il pomeriggio con il Bioparc, senza dubbio uno dei luoghi più divertenti per la maggior parte dei bambini, assolutamente da non perdere.

Ruzafa

Ruzafa è uno dei quartieri più frequentati a Valencia, e non a caso. Il movimento ricreativo e culturale della zona è spettacolare. È un vecchio quartiere, ma completamente rinnovato. Gente giovane e molto creativa con voglia di fare ha fatto proliferare zone stupende per passare bei momenti e non smettere di divertirsi neanche per un attimo. La cosa migliore inoltre è che – come dice il motto “le strade sono pericolose perchè non ci sono bambini” – hanno deciso che tutti i locali siano “kidsfriendly”, e non solo perché i piccoli vi possono entrare, ma anche perchè vengono organizzate moltissime attività affinché genitori e bambini si divertano insieme. Possiamo dire che i bimbi hanno il loro spazio in tutti i sensi.

Così, vi proponiamo che il giorno nel quale vi troverete nei pressi dei Giardini del Turia, saliate fino al quartiere fermandovi intorno alle 7-8 in alcuni dei locali “ruzaferos”, dove vi potrete rilassare con un concerto in diretta, una presentazione, una mostra o uno spazio con attività per bambini. Dopo potrete cenare in uno dei tanti locali, in modo economico e con le comodità per i più piccoli, per esempio nel UBIK, una liberia/caffetteria che ha a disposizione uno spazio proprio per i piccoli. Durante la passeggiata per il quartiere si scopriranno molte gallerie d’arte, negozi di seconda mano, curiosità e molte caffetterie e bar. Un modo molto divertente di divertirsi in famiglia!

Seguici su Facebook e Twitter se desideri rimanere aggiornato sulle nostre novità. Ci vediamo al prossimo post!

(Traduzione)

TAMBIÉN TE PUEDE INTERESAR

SIN COMENTARIOS

Deja un comentario